sabato, aprile 24, 2010

Una settimana senza carne - A meatless week



Ultimamente ho provato a seguire una dieta iperproteica, sul modello di quella che ha fatto perdere una quindicina di kg a Barbara De Rossi:
lo schema tipo è colazione con 150 mL latte e 3 fette biscottate +1 kiwi, spuntini con frutta (max 3 frutti medi al giorno), pranzo e cena con carne bianca/pesce/uova o ricotta o mozzarella e verdura in abbondanza. no pane, no pasta, no legumi. dato che a pranzo mangio in mensa (e lì il pesce non riesco proprio a mangiarlo), ho mangiato soprattutto carne, ogni tanto uova o formaggio fresco.
DA PIANGERE.
attività fisica: 1 ora di cammino al giorno, 2 ore alla settimana di nuoto.
dopo una decina di giorni di questo strazio mi sentivo debole, avevo spesso mal di testa, mi sentivo come intossicata da tutta quella carne, mangiata quasi tutti i giorni sia a pranzo che a cena (in genere la mangio una o due volte alla settimana). ho perso 3 kg.
per due settimane ho ripreso la mia solita alimentazione, e devo dire che mi sento "disintossicata".
ora, ed oggi è il 7° giorno, sono in un periodo di astinenza dalla carne: mangio riso basmati, riso e pasta integrali, verdura, legumi (lenticchie, fagioli, ceci, soia) e pesce. 3 frutti al giorno (2 medi, uno piccolo, in totale circa 500 g). credo che la quantità di verdura che mangio al giorno sia circa 0.5 kg, per rendere l'idea mangio verdura con contorno di pasta/riso. mi sento benissimo.

2 commenti:

zenziglio89 ha detto...

Pazzesco...
Tanta carne e niente carboidrati, te credo che ti sentivi male...
Io da tempo faccio colazione solo con frutta, e a volte, verdura cruda come fave, piselli, fave secche (due o tre), abbandonando definitivamente latte (gia' abbandonato dal 2006, senza nessuna nostalgia), cappuccio, cornetto, croissant e dolciumi, schifezze in generale.
Come mi sentivo male a meta' mattina, quando facevo colazione con cibi dolci e pesanti come macigni: debolezza, senso di torpore e di nausea, sonnolenza, apatia.
Con frutta fresca in corpo, la mattina è allegra e vitale fino all'ora di pranzo senza cadute di glicemia...
Ma ovviamemente il medico non ti consigliera' mai di fare come me, il TG non dirà mai 'il latte è una porcheria e lo zucchero bianco un veleno'.
Solo avendo il coraggio di cambiare, si cambia...
ciao
Milly

la zietta ha detto...

ciao,
ho letto tanto sugli effetti di un eccesso di carboidrati e grassi, che portano dritti al diabete II.
sinceramente però non me la sento di abbandonare il latte, che bevo tutte le mattine, e limitando la carne ad 1 o 2 pasti alla settimana mi sento bene. ho un po' di problemi quando mangio in mensa o a casa d'altri, dove la verdura è sempre una mini porzioncina (come per me la carne) e la frutta spesso non viene nemmeno offerta, mi rendo conto che è proprio un modo diverso di intendere l'alimentazione.
i libri di ricette vegetariane e vegane sono comunque una grande fonte di ispirazione, magari scrivo un post con qualche ricetta-esempio.