domenica, aprile 02, 2006

Erbette primaverili selvatiche

Al mercato vicino a casa mia ci sono due banchi detti "dei contadini", nei quali si possono trovare soltanto frutta e verdura rigorosamente di stagione, di piccola taglia ma gustosissime, ed a volte anche fiori recisi (ieri c'erano dei bellissimi narcisi gialli).
Ieri i banchi erano un trionfo di fresche insalatine: lollo verde e rossa, valeriana ("sarsèt" in Piemontese), rucola, cicorino, e molte altre. Erano in vendita anche delle erbette selvatiche miste, tra le quali ho riconosciuto costine, spinaci, denti di leone e piccole ortiche.
Nemo neminis mi ha preso in giro, dicendo che ho pagato per acquistare la falciatura del campo di qualcuno, ed io ho preparato la mia torta ligure di erbette (confesso di aver eliminato le ortiche).





_Cucina_

4 commenti:

Syl ha detto...

Che meraviglia! Anch'io non avrei resistito, sai? Mi hai fatto venir voglia di primavera, anche se qui ci stiamo godendo ancora l'inverno e le sue mille attività (cerco di mettere gli sci da fondo tutti i giorni).
Buone insalatine e buone camminate,

la zietta ha detto...

grazie per il saluto, cara syl!
un abbraccio, a presto
la z.

babs ha detto...

Nemo... zitto e mangia! ;-)
babs

la zietta ha detto...

che diffidenti questi uomini....!
:o))
un bacione
la z.